martedì 1 marzo 2011

La guida definitiva: come fare durare di più la batteria del tuo portatile

Sei capitato in questo post per 3 ragioni:
  1. vuoi comprare un portatile però ti preoccupa la durata della batteria e cerchi consigli per farla durare il più possibile;
  2. hai già comprato un portatile e stai notando che la durata della batteria non è più la stessa: ti chiedi perchè e come fare a rimediare;
  3. sei alla fase terminale: la batteria ti dura un'ora (se va bene) e sei disperato perchè comprare una batteria nuova ti sembra, giustamente, un costo improponibile.
Siamo qui per risolvere i tuoi problemi.

Definitivamente. 

Per farlo ci sono 3 strade che si adattano alle 3 situazioni possibili in cui ti trovi.

Prima strada: prevenzione.

Una batteria si mantiene sana e in buono stato se la si tratta bene. E' importante questa fase di prevenzione perchè è la più efficace e permette di avere ottimi riscontri anche sul lungo periodo. Se salti questo passaggio mi spiace per te ma non ci sono modi di recuperare la tua batteria.

Un modo per distruggere la batteria in pochi minuti.
Allora: cosa vuol dire trattarla bene?

  1. Quando stai al computer a lungo e su un tavolo/scrivania/piano, togli sempre la batteria. Sempre! Lasciando andare il PC con solo il caricabatteria semplicemente non usi la batteria, che si preserva. In questo caso potrebbe essere utile disporre di un gruppo di continuità (info - scelta) per evitare che l'hard disk si danneggi a causa di un salto di corrente. In questo caso, soprattutto se previsto un lungo utilizzo tramite la corrente, è buona cosa stoccare la batteria in luoghi freschi, meglio se in frigorifero. In questo caso ovviamente la batteria dovrà essere impacchettata in una busta per il cibo ben sigillata
  2. Il forte caldo danneggia irreparabilmente la batteria. 
  3. Inoltre se prevedi di non usare la batteria a lungo non lasciarla caricata al 100%: il 50% è la dose ideale.
  4. Staccare o disabilitare i dispositivi hardware come stampanti, chiavette, casse audio, CD/DVD, se non li si usa.
  5. Limitare entro il possibili le prestazioni del computer. Luminosità dello schermo, durata dello stand-by, screensaver, eventuale Bluetooth e connessioni Wifi. Lasciate perdere le guide (link) che vi consigliano, in estrema sintesi, di NON utilizzare il computer. E' assurdo limitare del tutto le prestazioni di un computer, è un'offesa alla spesa fatta, spesso sostanziosa. Io sono per un uso più calibrato e consapevole. Quindi prima di tutto regola i parametri prima indicati in base alle tue abitudini ed esigenze. Basta questa, come precauzione, tranquillo.
  6. Usare un software, possibile gratuito, che permetta di monitorare lo stato della batteria. BatteryCare potrebbe essere la soluzione più appropriata.
  7. Garantire sempre un'ottima ventilazione del portatile. A questo scopo è buona cosa comprare ventole aggiuntive o supporti che lascino passare più area. Se ne possono trovare di ogni tipo in qualsiasi ipermercato.
  8. Togli e rimetti la batteria sempre a computer spento.

Seconda strada: recuperiamo il possibile e preveniamo.

Hai da un pò di tempo il portatile. Ti ha sempre dato soddisfazioni ma non ti sei mai preoccupato della batteria fino a che hai notato, per caso, che non reggeva più le 3 ore di carica di quando l'hai comprato.

E' un pò tardi per farsi domande, però non tutto è perduto.
Prima di tutto segui attentamente i consigli che ti ho dato per il punto "Prevenzione": sono ottimi per mantenere una batteria, anche quando questa è in stato avanzato di esaurimento.

Ricorda: è sempre possibile salvare una batteria. Certo, non tornerà come prima però...
Potresti, inoltre, provare a ricalibrare la batteria. Si tratta di un procedimento semplice e utile quando un computer è vecchiotto. Segui precisamente i seguenti passi:
  1. attaccare il carica batteria e lasciare caricare la batteria fino al 100% (può essere utile lasciarlo caricare ancora 30 minuti circa);
  2. staccare il carica batteria
  3. settare le impostazioni del risparmio di energia in modo tale che non vada in standby e che si scarichi completamente; creare una nuova combinazione di risparmio di energia e selezionare "Mai" in tutte le voci riguardanti il funzionamento a batteria; 
  4. lasciare scaricare completamente il notebook;
  5. una volta scaricato è bene lasciarlo così com'è un'oretta;
  6. poi attaccare il carica batteria e accendere il computer;
  7. si può tornare a settare le impostazioni per il risparmio di energia come desiderato.

Un ultimo passo che puoi fare è caricare la batteria fino al 50% circa e, una volta rinchiusa perfettamente in un sacchetto impermeabile, metterla nel freezer qualche giorno. Si preserverà un pò di più.

Questi non sono passaggi miracolosi e servono solo a ritardare per qualche mese il completo disfacimento della batteria. Non sei soddisfatto? Passiamo alla terza strada.

Terza strada: mettiamo mano e salviamo il salvabile.

Il computer a mala pena sta acceso 20 minuti. Decidi di salvare quel che puoi e aspettare una buona offerta da Mediaworld per cambiare definitivamente il tuo (ex) gioiellino.

Io ti avverto: questo passaggio è delicato e rischioso per la tua batteria.
Si tratta di mettere mano praticamente alla batteria quindi se hai la tremarella perenne o una praticità manuale degna di un tricheco ti sconsiglio questa strada, che comunque non descriverò in dettaglio. Non sono esperto e voglio che i miei lettori siano sempre informati correttamente: segui questa ottima guida, se vuoi.

In pratica si sostituiscono gli accumulatori manualmente e si rinsalda tutto insieme. Facile, dici? Prova e dimmi.

Eccoci alla fine di questa guida. Spero di essere stato utile e che le informazioni possano aiutare qualche disperato affezionato al proprio notebook. Di seguito fonti e approfondimenti


Li hai notati i miglioramenti alla tua batteria?

Fonti e approfondimenti
  • Overseizero - Classici consigli di prevenzione
  • PC Tuner - Forum di discussione
  • Lion's Computer - I prezzi delle batterie. 
  • TechAssistence - Calibrazione Notebook
  • HP - Calibrazione Notebook by HP
  • Aranzulla - Suggerimenti per tenere la durata del PC a livelli decenti.
  • Baltazar - Ottimi suggerimenti in questo forum
  • Trackback - Altra guida che dice: non usare il pc, potresti consumare la batteria! Bah
  • Link dove ho preso l'immagine di Yahoo Answer.
  • Deviantart - La mia principale fonte di immagini, comprese quelle di questo post.
Ultima cosa: 
come sta la batteria del tuo portatile? 
Hai seguito qualche aiuto trovato in internet per farla durare di più?

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Interessante questa guida.

Dunque per mantenerla è necessario toglierla mentre il mio pc è in carica?

E' sempre stata una mia paura..visto che nel mio pc precedente la batteria ha praticamente smetto di funzionare da subito.

Sissy

Cifra Web Master ha detto...

Ciao Sissy, è praticamente fondamentale questa operazione. Ovviamente non vale se devi fare un lavoro veloce o in altre occasioni in cui risulterebbe scomodo.

Se prevedi, invece, di lavorare a lungo sulla scrivania allora è praticamente necessaria :)

Spero davvero che questa guida ti possa aiutare con il tuo bellissimo computer nuovo ;)

Alla prossima!

Anonimo ha detto...

Molto utile questa guida!
Molte cose non le sapevo neppure altre le sapevo ma ho avuto così la certezza delle mie conoscenze.

Una cosa che non sapevo assolutamente? Che la Luminosità dello schermo, durata dello stand-by, screensaver, eventuale Bluetooth e connessioni Wifi incidessero sulla durata della batteria?

Cifra Web Master ha detto...

Sono contento che ti sia utile, Anonimo. :)

E' normale che incidano: qualsiasi cosa che funziona in un portatile la fa funzionare la batteria, quindi bisogna prestare attenzione a tutto ;)

Stefano Albanese ha detto...

forse non ho letto bene tutta la guida ma passi sopra ad un mio dubbio, va bene attaccare il caricabatterie a pc acceso?? considera che il mio pc 10" è nuovo ed è alla seconda carica. dicono che sia meglio farla scaricare del tutto e farla tornare al 100% per le prime 3 cariche è giusto o sbagliato??

Cifra Web Master ha detto...

Per il caricare e scaricare nelle prime 3 cariche non so dirti, ma non credo abbia senso :P
Va bene caricare il Pc acceso, solo non è una buonissima abitudine perchè la carica va fatta solo fino al 100% (e molti se la dimenticano per il giorno intero) e per togliere la batteria bisogna spegnere il pc. Generalmente a Pc acceso preferisco stare senza batteria.

Spero di averti risposto adeguatamente :)

Andrez ha detto...

Perchè bisogna spegnere il pc per togliere la batteria? Molti dicono che non dia problemi toglierla a pc acceso, chiaramente con cavo d'alimentazione collegato.

Grazie mille

Anonimo ha detto...

salve ottima guida....problema il mio pc è nuovo adesso è un anno che lo tengo è un acer aspire 5750g lo pagato sulle 700 euro è un signor compiuter posso fare un po di tutto....anche giocarci è propio questo il mio sbaglio all'inizio lo facevo staccavo la batteria mentre giocavo ma solo i primi 2 mesi dall'acquisto dopo giocavo sempre con batteria collegata insomma un casino risultato? adesso window 7 mi dice e consiglia di sostituire la batteria...prima andava per 3 ore circa con la batteria ora solo con la batteria posso rimanere mezzora 1 ora max :(:( come fare soluzioni?? sono ancora in garanzia? si puo fare qualcosa grz!!!mi chiamo genny

Posta un commento

Ultimi Post